Il tuo partner digitale
Categoria Finanziari

Mentre le condizioni macroeconomiche globali peggiorano e il rallentamento dei finanziamenti continua, le startup indiane stanno tagliando le loro spese su una parte integrante delle attività tecnologiche – il cloud storage – rinegoziando i contratti con fornitori di servizi come AWS e Google Cloud, hanno detto a ET diversi fondatori di startup.

Molte di queste aziende hanno tagliato le spese per il cloud entro il 20%-30%, mentre alcune startup in fase di crescita come le piattaforme di e-commerce Meesho e Dealshare hanno ridotto le spese per il cloud entro il 50%, sotto pressione per controllare il consumo di denaro, hanno affermato.

Ciò ha portato alla nascita dei tre principali fornitori di servizi cloud: Amazon Web Services (AWS), Google Cloud Platform e Microsoft Azure – intraprendere guerre sui prezzi per attirare le startup sulle loro piattaforme nell’attuale recessione.

Negli ultimi mesi, diverse startup sono state contattate dai rivali di AWS per passare a prezzi inferiori, hanno confermato diversi fondatori che sono stati in trattative con loro.

In alcuni casi, i fondatori utilizzano i preventivi ricevuti da Google Cloud e Microsoft Azure per rinegoziare contratti scontati con AWS, il loro principale fornitore di servizi cloud, ha affermato uno dei fondatori.

Ecosistema di sicurezza informatica

Il Data Security Council of India prevede che l’ecosistema della sicurezza informatica si espanderà fino al punto in cui saranno necessari quasi un milione di professionisti entro il 2025. Inoltre, si stima che la domanda di competenze in materia di sicurezza cloud aumenterà di 115% tra il 2020 e il 2025, rappresentando quasi 20.000 opportunità di lavoro, ha aggiunto Narayan.

Un ampio esercizio di riqualificazione e/o miglioramento delle competenze della forza lavoro esistente, ritengono gli esperti del personale, è uno dei modi in cui le società di telecomunicazioni possono rendere il proprio lavoro a prova di futuro.

Si prevede che gli operatori di telefonia mobile indiani raddoppieranno almeno i loro investimenti sulla sicurezza della rete con l’introduzione del 5G che dovrebbe innescare un aumento delle vulnerabilità della rete, che assumono un’importanza fondamentale soprattutto per le imprese.

Tuttavia, per le società di telecomunicazioni, disporre di team di sicurezza robusti si sta già rivelando una sfida.

Bharti Airtel, ad esempio, si sta preparando per il lancio del 5G migliorando le competenze dei suoi professionisti e offrendo loro corsi di certificazione come CCNA (Cisco Certified Network Associate) e CCNP (Cisco Certified Network Professional). I corsi sono offerti gratuitamente in base alle competenze e al livello di idoneità.

1 Commento
11 aprile 2023

Mentre le aziende più grandi spesso dispongono di complessi sistemi di sicurezza dei dati, anche le piccole imprese possono cadere vittime di un attacco informatico se non adottano misure per proteggersi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

superiore
it_ITItaliano
Semplificare l'IT
per un mondo complesso.
Partenariati di piattaforma